.
Annunci online

blog di francesco latteri - scholten
Salvini doppio fallimento: bocciato da UE e bocciato dai Sovranisti che lo volevano Presidente.
post pubblicato in politica, il 16 novembre 2018

Fallimento su tutta la linea per Matteo Salvini, con la doppia bocciatura infatti cade anche il suo teorema che “tanto il Parlamento UE e la Commissione appartengono al passato perchè l'oggi ed il domani della UE è dei Sovranisti per cui da maggio Bruxelles tanto sarà un'altra”. Se la bocciatura del nostro da parte della UE era già scontata e nota, oggi si aggiunge quella dei Sovranisti che fino a ieri avevano visto Matteo Salvini quale candidato naturale a loro Presidente, sfilandosi poi, tempo un mese e mezzo, tutti quanti, ultimo il suo sostenitore più caloroso, il Cancelliere austriaco Sebastian Kurtz. Dunque da candidato Presidente dei 


Sovranisti a scaricato ed isolato anche dai Sovranisti. Insomma isolamento totale a Bruxelles. E, di più e peggio: mentre le altre forze politiche UE, ossia la UE di oggi, hanno una linea più morbida e possibilista nei nostri confronti, quella dei Sovranisti, la UE di domani per dirla con Salvini, è perentoria: NO secco, punto. Le politiche alla Quinto Fabio Massimo il temporeggiatore si prospettano ancor più nere di quelle di una trattativa immediata: i tanto vituperati Merkel e Macron infatti sono ben più disponibili nei nostri confronti, un dato che dovrebbe far riflettere sui populismi. Si tratta comunque di una doppia bocciatura “di spessore” che mette 


in luce i limiti del leghista e della sua politica. Alla prova dei fatti Berlusconi o anche Tajani, Monti e Letta tanto invisi ai populisti si dimostrano superiori. E, l'aver promesso ai suoi l'irrealtà si ritorcerà anche sul piano nazionale. Quella che alla prova dei fatti si dimostra tenere è invece la politica di Draghi, di Tajani e Mattarella.
francesco latteri scholten.
Sfoglia ottobre        dicembre
tag cloud
links
calendario
cerca