.
Annunci online

blog di francesco latteri - scholten
Domine quo vadis? Oggi non c'è più destra o sinistra ma Famiglia o Gender.
post pubblicato in politica, il 27 settembre 2020


 “Io sono sempre più scandalizzato dall'assenza di senso del Sacro nei miei contemporanei” affermava già Pier Paolo Pasolini. Invero è proprio questa mancanza – che all'atto pratico diviene un vero e proprio “minus habens” socio politico e culturale – a essere la scaturigine della crisi della Chiesa e dei partiti politici di ispirazione cristiana e specie cattolici. L'essersi fatti prendere dalla falsa concezione e visione illuministica dell'era dello splendore cristiano bollandola, tout court, come era di mezzo, solo negativamente definibile. E si sono dovuti attendere gli studiosi del Novecento a cominciare da Le Goff, Maritain, Gilson e altri per appurare che il Vero fosse tutt'altro che questo. Il “fumo di Satana” penetrato sin nella stessa Chiesa: la convinzione della necessità di uscire dall' “oscurità” e di far propria la “luminosità” modernista. La convinzione che ha animato fortemente ad es. padre Agostino

 


Gemelli e altri come lui e da qui le persecuzioni a Padre Pio ed a chi era reo di non lasciarsi inquadrare nel modernismo. Qui il declino dei partiti politici di ispirazione cristiana convinti del medesimo. Qui il crollo, in Italia, della Democrazia Cristiana (qualcuno obietterà gli scandali, la corruzione, ma questi sono una estrinsecazione della miscredenza valoriale e comunque di scandali la DC ne aveva visti di peggiori). Eppure oggi sono sempre più gli atei ed i credenti non praticanti a ritrovarsi, tramite il modello antropologico che ne sta a monte, con la realtà valoriale cristiana. E le posizioni sono assai simili e sovrapponibili a quelle che, a suo tempo, furono di Pasolini: il sì alla Vita, la famiglia naturale, il diritto dei bimbi ad avere un papà ed una mamma, il no all'eutanasia. Sono sempre più i casi di persone LGBT friendly, uno per tutti quello della J.K. 



Rowling, la “mamma” di Harry Potter, che al semplice atto di rivendicare il diritto alla propria identità di persona eterosessuale - “sono una donna ed ho le mestruazioni ed ho dei figli e sono una mamma” così la Rowling – si sono trovate discriminate e ferocemente attaccate come omotransofobe. Sono sempre di più ad aver sgamato che dietro il Gender, l'aborto fino alla nascita, l'eutanasia, i vaccini che tramite l'mRNA modificano il ns DNA e ci trasformano in tanti omini OGM, sostenuti dalla Clinton e da Biden, si cela invero – nascosto da un falso diritto al libertinaggio sessuale – la volontà di separare la sessualità dalla procreazione. La volontà che l'uomo (o la donna) siano creati esclusivamente in 



provetta dalla scienza assecondando una volontà priva di etica e di scrupoli del Potere. Insomma, dietro una presunta giustizia ed equità si cela invero il più feroce divieto: quello che un uomo ed una donna si amino ed amandosi procreino e formino una famiglia. Eppure, boicottati dalla stampa, occultati dai media, i Family Day ed i Prayer March sono sempre più affollati con presenze che vanno dalle centinaia di migliaia ai milioni di cittadini. Oggi è sempre più evidente, anche e soprattutto sui piani socioculturali e politici che la vera contrapposizione non è più Destra o Sinistra, ormai priva di senso, bensì Famiglia o Gender. Ed è altrettanto evidente che la Famiglia è supportata dal Popolo ed il Gender da una aristocrazia economico/finanziaria misantropica e priva di 



fondamento antropologico ed etico. L'antropologico è anzi quanto si nega, infatti “oggi si critica la realtà antropologica e chi la ha creata, Dio, perché ci si arroga di creare un uomo più perfetto, ci si arroga di essere Dio” (Padre Livio Fanzaga). Invero la politica Vera, pro Family e pro Prayer March ha dimostrato, proprio sui valori e con i valori di essere vincente negli stessi States con Donald Trump e, ultimamente, nel Mediterraneo con la insperata Pace tra Israele ed i Paesi arabi. Artefici, accanto a “The Donald” il premier Benjamin Netanyahu che non ha mai fatto mistero di avere come valori quelli della Bibbia ebraica: “la Bibbia è la roccia della nostra esistenza”. Quanto poi a Mohammed bin Zayed, fedele al Corano, è anch'egli ben lontano dal Gender. Un risultato Grande al quale avrebbero dovuto contribuire in primis la 



Chiesa, l'UE, l'Italia. E, lascia assai amareggiati che risultino invece del tutto in ombra. La coincidenza è anche valoriale: non a caso Chiesa, UE ed Italia sono più vicini ai Dem americani di Clinton / Biden ed all'islam filopalestinese nemico di questa pace e per le cui posizioni (invise anche agli stessi Paesi arabi) non si è avuto altro che guerra. E non è un caso che Papa Francesco – ed amareggia ancor più - non abbia salutato questa Pace ma che all'indomani di essa la rivista dei Gesuiti (ordine cui appartiene lo stesso Bergoglio) americani abbia attaccato ad alzo zero Donald Trump indicandolo nientemeno che come nemico della pace. Pro Family e dichiaratamente contro il Gender sono invece anche i Paesi 




dell'Est dalla UE così come Vladimir Putin e la Russia. Sono invece pro Gender Bill Gates (ormai oltre 500.000 i bambini morti per i suoi vaccini in India, amico di Berlusconi a dimostrazione che ormai destra/sinistra non dice più niente), Anthony Fauci, Planned Parenthood (che fattura sugli aborti), Hillary Clinton (sì all'aborto fino alla nascita, ha ordinato e assistito in diretta all'assassinio di Mohammar Gheddafi con quanto ne è seguito nel Mediterraneo ed in Italia), Joe Biden (il miliardario vicino alla Cina)...

francesco latteri scholten.


Sfoglia agosto       
tag cloud
links
calendario
cerca