.
Annunci online

blog di francesco latteri - scholten
Europa: Famiglia, ProLife e NoGender stravincono in Ungheria, Italia e Francia. Germania in declino.
post pubblicato in politica, il 27 maggio 2019

Come ben ci ricorda San Giovanni Paolo II, il Cristianesimo e l'Europa nascono dalla confluenza di tre grandi realtà: il Giudaismo, la Cultura Greca ed il Diritto Romano. I tre hanno unaintersezione comune: la Famiglia, il ProLife ed il NoGender. E' questa intersezione ad aver connotato in due millenni l' “In hoc Signo Vinces”. E' questa intersezione ad aver caratterizzato il progressismo vero del XX secolo, quello di Edith Stein, Leone XIII, Etienne Gilson, Jacques Maritain, Karl Barth, Jacques Le Goff, e molti altri. Di contro il falso progressismo sfociato con Sartre ed 


accoliti nella nefandezza del '68 di cui oggi si vedono i frutti infausti: denatalità, senescenza, sostituzione etnica. L'Intellighentia francese con Michel Houellebecq prima e con lo stesso Bernard Henry Levì ultimamente ne ha preso coscienza e si è allineata contro il marciume del '68 ed in difesa aperta dei Valori Cristiani. Le adesioni di massa in Ungheria, Francia ed Italia ai “Family Day” al “ProLife” ed al “NoGender” indicano la forte tenuta dei Valori veri dell'Europa ed, al tempo stesso, indicano come vera emergenza per il “Vecchio Continente” l'impegno non solo politico 


ma anche culturale e socioeconomico per questi valori. Stranamente invece la Germania, nonostante emergenza demografica, senescenza, sostituzione etnica e anche religiosa sente più l'emergenza “ambientale”. Una emergenza ambientale invero artefatta e sostenuta dall'industria che si ostina a deviare dalla emergenza vera: quella umana ed antropologica. E' una linea alla quale gli stessi cristiani tedeschi sono compiacenti mentre invero si mostrano assai “soft” sui veri valori cristiani. E' un 


indirizzo che, come mostra la storia è destinato a sfociare in realtà quali quella di Belgio e Svezia, ovvero di fatto fuori dall'Europa cioè dai suoi valori e verso un declino umano e sociale e la sostituzione etnica. Di contro, lucidissima e forte la politica ungherese di Orban con sostegni forti e decisi sul piano ecionomico a ProLife, Famiglia e NoGender. Parallela l'Italia grazie al risveglio almeno di una parte politica ora, grazie a ciò, prima forza del Paese. L'Italia, tuttavia, rispetto alla Francia, è connotata da una tara profonda: 


l'Intellighentia italiana è rimasta indefessa sulle posizioni false di un '68 bocciato dalla storia e in contrasto con la realtà antropologica. Da noi, in assenza di un Michel Houellebecq si è rimasti a celebrare la linea infausta cattosinistrosa dei Crad. Martini, Eugenio Scalfari, Umberto Eco et similia cui direzione è il Baratro. Hanno cercato di aprirci gl'occhi da fuori in diversi: due Papi, San Giovanni Paolo II e Benedetto XVI, un giornalista, Magdi Cristiano Allam 
… Ora finalmente abbiamo, se non altro. almeno un Leader politico,Matteo Salvini divenuto per questo il primo dei leaders. Comunque sia, grazie a queste elezioni, Famiglia, ProLife e NoGender hanno adesso un maggior peso in Europa.
francesco latteri scholten.
Sfoglia aprile        giugno
tag cloud
links
calendario
cerca