Blog: http://ilmezzosangue.ilcannocchiale.it

La TAV è legge dello Stato: modifiche o abrogazione vanno votate in Parlamento.


A livello normativo l'accordo fra Italia e Francia per la realizzazione della TAV è stato sancito con la Legge n. 71/2014, approvata da entrambi i rami del Parlamento ed è una legge dello Stato. Dunque, se davvero il Governo volesse “fermare” la TAV, al di là di ogni ragionamento sui costi-benefici ed altro, credo dovrebbe farsi portatore di una iniziativa legislativa di abrogazione o modifica (ovviamente assumendosi ogni responsabilità a livello 


internazionale) che dovrebbe essere votata dal Parlamento. A questo punto, per l'approvazione delle norme, la maggioranza dovrebbe essere compatta, dunque la Lega dovrebbe assumere sino in fondo la propria responsabilità in tal senso, votando di conseguenza. Non si può fermare la TAV con un post su Facebook o un Consiglio dei Ministri. Chissà se Di Maio, Toninelli e Salvini hanno ben chiaro questo concetto.
Guido Cellerino.

Pubblicato il 18/11/2018 alle 22.14 nella rubrica politica.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web